Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Comune di Monsummano Terme Portale istituzionale dell'ente

TASI - Tassa sui Servizi Indivisibili

La TASI (tassa sui servizi indivisibili) è stata istituita con la Lg.147/2013  ed è volta alla copertura dei costi dei servizi indivisibili, cioè di tutti quei servizi che, a differenza di quelli a domanda individuale, si rivolgono a tutta la comunità ( es. manutenzione verde pubblico, illuminazione ect.).

TASI 2018

Il comune di Monsummano Terme intende coprire circa il 23,96% dei seguenti costi indivisibili:

         Servizi                                                                               Costi

Servizi di polizia locale                                              €. 690.737,12

Servizi di viabilita’                                                     €. 226.076,04

Servizi per la tutela ambientale del verde,               €. 673.536,01 

tutela del territorio e dei beni demaniali e patrimoniali 

Servizi di illuminazione pubblica                               €. 287.000,00

Servizi socio assistenziali                                         €. 298.111,78

Servizi di Anagrafe e Stato Civile                             €. 240.910,10

Servizi di Protezione Civile                                       €.  34.500,00

Totale Costi                                                       €. 2.450.871,05



Oggetto dell’imposizione fiscale sono i seguenti immobili:

• i fabbricati (compresi quelli adibiti ad abitazione principale e relative pertinenze limitatamente agli immobili censiti nelle categorie A1-A8-A9),

• le aree fabbricabili

• i fabbricati rurali strumentali.

A partire dall'anno 2016 non è soggetta a T.A.S.I. l'abitazione principale ( ad eccezione di quelle censite nelle categorie A1-A8-A9) e le relative pertinenze.

Per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano, come unica unità immobiliare, nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente, nonchè quello assimilato ai sensi dell'art.6 comma 1 del Regolamento IUC approvato con delibera di C.C. n. 61 del 09/09/2014 e modificato con delibera C.C. n. 38 del 25/06/2015, con delibera C.C. n.26 del 09/04/2016, con delibera C.C. n. 9 del 7.2.2017, con delibera C.C. n.5 del 20.3.2018 e con delilbera C.C. n. 11 del 26/3/2019

A partire dall'anno 2015 si considera direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello stato e iscritti all'Anagrafe degli Italiani residenti all'estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso.

 

A differenza dell'IMU invece NON sono soggetti a TASI i terreni agricoli.

 

SOGGETTI PASSIVI

Nella TASI i soggetti passivi sono sia il possessore dell’immobile (nella misura del 70%) sia l’occupante o utilizzatore (nella misura del 30%) . A decorrere dall'anno 2016 non sono tenuti al pagamento del 30% coloro che utilizzano l'immobile come abitazione principale, sempre che questa non risulti censita nelle categorie A1-A8-A9.

ALIQUOTE TASI



Le aliquote TASI sono state confermate con delibera di C.C. n. 12 del 26.3.2019. 

a) aliquota TASI nella misura dello 0,5 per mille per:

- aree edificabili;

- fabbricati destinati ad abitazione principale e relative pertinenze classificati in categoria A/1, A/8 e A/9;

b) aliquota TASI nella misura del 2,0 per mille per:

- abitazioni e relative pertinenze concesse in comodato a parenti di linea retta entro il primo grado.

- fabbricati classificati in categoria C/1 e C/3,

- fabbricati classificati in categoria D/1, D/2, D/3, D/4, D/6, D/7, D/8;

 

c) aliquota TASI nella misura del 2,5 per mille per:

- fabbricati classificati in categoria D/5,

- fabbricati costruiti dall’impresa e destinati alla successiva vendita ma rimasti invenduti e non locati, cosiddetti “immobili merce”;

d) aliquota TASI nella misura dell’1 per mille per tutti gli altri immobili;

Versamenti:

 

Acconto:      dal 1° al 17 Giugno;

Saldo:         dal 1° al 16 Dicembre.

 

Il versamento potrà essere effettuato anche in un unica soluzione, entro la scadenza della prima rata.

 

I codici tributo della TASI

• 3958 - "TASI Abitazione principale e relative pertinenze;

• 3959 - "TASI Fabbricati rurali ad uso strumentale;

• 3960 - "TASI Aree fabbricabili;

• 3961 - "TASI Altri fabbricati.

 

Importi minimi dei versamenti

 Non devono essere eseguiti versamenti per importi uguali o inferiori ad € 5,00. Tale importo si intende riferito all'imposta complessivamente dovuta per l'anno di riferimento e non alle singole rate di acconto e saldo.

 

 
Allegato TASI2019ALIQUOTE.pdf (2,00 MB)
Allegato Regolamento_IUC_2019.pdf (158,29 KB)